0

Gli uomini entrano in uno stato frivolo più facilmente, diventando di nuovo adolescenti negligenti. Le donne tendono a mostrare una serietà eccessiva, il pragmatismo e pensare al futuro. Questo significa che è più difficile per le donne sentire di nuovo la connessione con la propria infanzia? No, i nostri esperti rispondono, lo fanno solo a modo loro.

«Non ho mai avuto un’auto, ma dall’infanzia non sono indifferente alle auto», afferma Eugene il 51enne. -Come alcuni adolescenti hanno rotolato il vecchio «Volga» nel nostro cortile. Ho camminato, guarda, gonfio, cerca di sollevarla con un jack. Aiutato. Un’altra volta ho pulito i contatti, tirato fuori la loro vernice ..

Ho camminato per il gomito nell’olio della macchina e di conseguenza sono stato così disegnato in modo che ho iniziato a trascorrere quasi tutto il mio tempo libero in questo crollo. I vicini erano contorti con un dito al tempio, la moglie era infelice che stavo scomparendo tutto il fine settimana nel cortile. Ma immagina: abbiamo quasi rianimato questo Volga! Il salone è stato tirato, il cappuccio è stato dipinto. La comunicazione con i ragazzi e la confusione con la macchina mi dà un tale piacere che dimentico l’età e i miei problemi.

La moglie dice: sei troppo giovane. Tuttavia, in primo luogo, quando comunichi con i ragazzi, ti dimentichi dell’età, ma in secondo luogo, il sogno d’infanzia è diventato realtà!»

Le donne sperimentano un senso misto di sorpresa e irritazione, quando i loro compagni sono reincarnati da uomini affidabili in bambini diretti: raccolgono per ore, giocano a calcio o trascorrono un giorno, combattono con i cybermon per computer. Ma ciò che li disturba davvero: la frivolezza del comportamento maschile o … un desiderio non realizzato di sentirsi come bambini?

La differenza nel comportamento

Ciò significa che è più facile per gli uomini entrare in contatto con la propria infanzia?

«In un certo senso, è così», afferma lo psicoterapeuta Victor Makarov. – Un uomo, di norma, è focalizzato sul risultato, ha un obiettivo chiaro. E se sente in se stesso la necessità di sentirsi di nuovo un bambino (che si tratti di un impulso spontaneo o di un desiderio cosciente), allora si rende conto molto più velocemente di una donna. Non è sempre facile per lei sentire leggerezza e immediatezza: un senso di responsabilità fa concentrarsi una donna sul processo (come lo faccio) e non sul raggiungimento (cosa sto cercando) «» «.

È generalmente più difficile per le donne passare dalle emozioni alle azioni: spesso interferiscono con i dettagli a cui gli uomini non prestano attenzione: ad esempio, come guardano dall’esterno o cosa pensano gli altri di loro.

“Il comportamento degli uomini è più evidente, dimostrano più facilmente i loro desideri e bisogni. Le donne hanno maggiori probabilità di essere dirette dentro se stesse, – Commenti Viktor Makarov. – È più facile per gli uomini iniziare a recitare piuttosto e ancora discutere la necessità di azione. Ad esempio, se un uomo ha il desiderio di giocare a calcio nel cortile, si alzerà e andrà a giocare. Le donne, al contrario, sono più facili da discutere dei loro sentimenti e sensazioni che, diciamo, a chiamare e iscriversi a uno studio teatrale.

«Può sembrare che sia più facile per un uomo sentirsi di nuovo come un bambino», dice la psicoterapeuta junghiana Madina Slutskaya. – Dopotutto, i ragazzi, di regola, vengono educati tenendo conto del fatto che svolgeranno un ruolo attivo nella società. E quando il ragazzo cresce, è già concentrato sul fatto che l’attività è buona, giusta. «.

Tuttavia, tutti noi abbiamo familiarità con uomini e donne creative completamente passive. Dopotutto, molti fattori alla fine influenzano il nostro comportamento: il nostro temperamento, educazione, circostanze dell’infanzia, storia familiare e relazioni con i genitori.

Cambiamento di ruoli

E come le donne riescono a toccare la loro infanzia?

«Nei fine settimana, sto imparando a ballare il tango argentino», afferma Alena 29 anni. – Nella danza mi dimentico di tutto nel mondo, mi sembra che vivo in un’altra epoca, in un altro paese. «Noi e io abbiamo organizzato spettacoli di marionette nei fine settimana, non solo per i nostri figli, ma anche per noi stessi», afferma Irina 34enne Irina. – Cuciremo le bambole, facciamo lo scenario – In una parola, organizziamo le vacanze per noi stessi «.

La partecipazione a partiti tematici, carnevali, azione teatrale è una grande occasione e l’opportunità di attivare le condizioni dei nostri figli, liberarci da tutto esterno e tornare a ciò che volevamo dall’infanzia e in realtà vogliamo ora.

Dopo essere diventati adulti, gli uomini percepiscono ancora il calcio come una partita. E per le donne, un gioco di madre-madre diventa una routine

«Ci sono molte vacanze nel nostro paese», afferma Viktor Makarov, «ma sfortunatamente non sappiamo come usare questa felice opportunità per» liberare «il nostro bambino interiore, perché la nostra solita festa (anche con le canzoni) non gli fa piacere. Ma davvero divertimento, ballare, giochi armonizzano le sue condizioni «.

Per la prima volta scegliamo hobby e giochi nella prima infanzia. Un ruolo importante in questo è assegnato al processo di identificazione con il genitore del loro genere, quindi le ragazze giocano spesso bambole e i ragazzi preferiscono auto o calcio. Ma, diventando adulti, gli uomini percepiscono ancora il calcio come una partita. E quando le ragazze crescono, il gioco di una figlia madre diventa una vita quotidiana di routine per loro. Pertanto, le donne sono alla ricerca di altri modi per sentire il bambino interiore in se stessi.

«Per riunirsi con lui, scelgono balli, pittura, teatro, lezioni letterarie – tutto ciò che ti permette di liberare l’immaginazione, cambiare il solito ruolo e non ha nulla a che fare con la vita di tutti i giorni, il lavoro», spiega Madina Slutskaya. – Anche se a volte è più facile per alcune donne trovarsi in una creatività «familiare» che non richiede una via d’uscita indispensabile da casa: ricamarono, cucino, preparano piatti complessi insoliti «

Rallegrati per davvero

Dimenticando le questioni quotidiane degli «adulti», torniamo all’infanzia – un momento in cui problemi e obblighi erano per noi solo una parte del gioco. Il bambino interiore prende vita e quando lasciamo l’ansia (anche se per un po ‘) associata al futuro e ci rallegriamo nel presente.

Antichi Greci distinse due tipi di tempo: Chronos (continuamente corrente) e Kayros (tempo del momento presente). È per quest’ultimo che le nostre relazioni con il bambino interiore appartengono.

«Quando sono triste, vado al parco per bambini, dove una volta abbiamo camminato con mia nonna», dice Kira di 28 anni. -A mi avvolgo solo nella sciarpa di una nonna, è un po ‘spinoso e odori di una specie di colonia appena percettibile, che ora non puoi trovare da nessuna parte … e io sogno, come durante l’infanzia «.

Non è così importante il modo in cui ci connettiamo con il bambino in noi stessi – è importante permetterci di farlo

Lasciamo facilmente il tempo cronologico (calendario) in cui alcuni suoni, immagini o odori ci portano nei sogni, in quel momento il bambino interiore prende vita. «Ti permette di esplorare il mondo, inventare, esprimere sentimenti, essere diretto e aperto», afferma lo psicoterapeuta di famiglia Inna Khamitova. – Un bambino interiore è il nostro inizio creativo e non ha un genere, non diciamo: un ragazzo interiore o una ragazza interiore.

Se, durante l’infanzia, per qualche motivo, è stato imposto un tabù all’impulsività del bambino (ad esempio, è stata richiesta obbedienza assoluta da lui), www.levitraocialis.com/ allora tutta la sua attività e creatività saranno incorporate nei sogni. Un bambino interiore, se teniamo contatti con lui, si sviluppa continuamente, impara il mondo circostante. Questo è ciò che ci consente di distinguere la manifestazione delle caratteristiche dall’infanzia in un adulto, dall’infantilità.

La differenza nella relazione che manteniamo con la nostra infanzia mostra solo come uomini e donne (più precisamente, maschi e femmine in noi) differiscono l’uno dall’altro come un modo per comprendere il mondo. In realtà, non è così importante come esattamente ci connettiamo con il bambino in noi stessi – è importante permetterci di farlo. Dopotutto, mantenere questo contatto significa mantenere le tue radici e, in definitiva, il gusto per la vita.

Infanzia e infantilità

A volte rimproveriamo i nostri cari per frivolezza, immaturità. Come determinare se una persona è davvero infantile? «Il principale segno di infantilità è l’incapacità di una persona di risolvere i compiti della fase della vita successiva, di assumersi la responsabilità delle sue decisioni e delle sue azioni», afferma Madina Slutskaya. – Potrebbe sembrare una crisi adolescenziale prolungata. Una persona infantile rimane dipendente dagli altri o agisce a contrario. A volte può continuare a vestirsi anche come un adolescente, spesso usa il gergo nel discorso, indulgere in hobby estremi o capricci, chiedendo una maggiore attenzione a se stesso. Questo si applica ugualmente a uomini e donne. Inoltre, spesso le persone che sono abbastanza realizzate e mature in termini sociali possono essere infantili in famiglia. Se gli hobby di una persona sono subordinati agli interessi e alle esigenze di tutte le persone vicine a lui, questo parla anche del suo infantilismo.

Leave a Comment